home [www.palazzomanzoni.com]

Fisiologia Dell'apparato Respiratorio Medicina Sale

home [www.palazzomanzoni.com]
I principali settori di attività:  - Odontostomatologia e Chirurgia Orale - Medicina e Chirurgia Estetica - Chirurgia Ricostruttiva - Malattie dell'Apparato ...

Fisiologia Dell'apparato Respiratorio Medicina Sale

Il centro respiratorio è molto sensibile alle variazioni della concentrazione di co nel sangue, cosicché si considera questultimo come uno stimolo specifico, il cui significato biologico è facile comprendere pensando che esso è il prodotto delle reazioni ossidative organiche. Le cartilagini bronchiali sono incluse in uno strato connettivale fibroso ricco di fibre elastiche e internamente a questo strato ve nè uno di fibre muscolari lisce, non completo, ma a disposizione reticolata. Su tutta la parete dorsale della trachea, dove manca il tessuto cartilagineo, al davanti della tonaca fibrosa vè una banda muscolare formata da fibre lisce a direzione trasversale questo tessuto muscolare, che con il suo insieme costituisce il muscolo tracheale, è teso tra le estremità posteriori degli anelli tracheali contraendosi avvicina queste estremità e restringe il lume tracheale.

Nei piccoli animali specialmente, si pu avere unalterazione della forma del torace in rapporto alla grande quantità di liquido che vi si è raccolto. Dal punto di vista clinico le bronchiti si distinguono in acute e croniche queste ultime conseguono alla forma acuta o si sviluppano in modo indipendente. La trachea pu essere dilatata per quanto è lunga, o possedere qualche dilatazione parziale a saccoccia ( ) da aumento della pressione interna (nelle tossi croniche), associato a rammollimento della parete per trasformazione fibrosa del suo scheletro cartilagineo.

La si diffonde in forma enzootica nei suinetti di 3-6 mesi ed è caratterizzata da uninfiammazione emorragica e purulenta della mucosa nasale ed etmoidale, spesso associata a una meningoencefalite emorragica. Sulla pellicola sensibile i campi polmonari appariranno invece in nero, perché essi lasciano passare i raggi che andranno a impressionare la gelatina di argento limmagine del mediastino invece resterà bianca perché la gelatina non è stata impressionata dai raggi intercettati. Tale intervento consiste nellapertura della parete toracica, generalmente per mezzo della resezione dun tratto di costola, per dare esito al liquido purulento contenuto nel cavo pleurico.

I gas deleterî, presenti nellaria di respirazione, possono fortemente modificare la funzione respiratoria o perché modificano lemoglobina del sangue rendendola inadatta a compiere il suo ufflcio di trasportare lossigeno ai tessuti (ossido di carbonio, idrogeno arsenicale, idrogeno solforato, ecc. Con tale intervento si ottiene la compressione, specialmente della parte inferiore del polmone. In ordine di frequenza le forme di durata effimera, acute o subacute, prevalgono sulle permanenti e tra queste ultime le banali, sostenute da gas o liquidi irritanti, sono in maggior numero al confronto delle altre derivate dalla vegetazione locale di microbî del genere di quelli della tubercolosi, della lebbra o della sifilide.

Dunque la prima cosa che deve fare il radiologo sarà quella di ) determinare la sede dellombra stabilendo se lombra appartiene al polmone o alla pleura o a un organo vicino ed è proiettata sul polmone. In questo caso i rischi operatorî sono molto più rilevanti per la possibilità della creazione di piopneumotorace aperto per lo scolo del pus polmonare infetto nel cavo pleurico e di gravi emorragie dallincisione del tessuto polmonare necessaria per raggiungere la cavità ascessuale. Per intervengono anche potenze muscolari, rappresentate dai muscoli intercostali interni e dai muscoli tutti della parete addominale, i quali, comprimendo i visceri, spingono in alto il diaframma, nonché - nellespirazione forzata - il muscolo dentato posteriore inferiore.

Importanti sono gli effetti che sulla curva di dissociazione del sangue esercitano gli elettroliti e gli acidi. Oltre alle indicazioni terapeutiche delle altre polmoniti, si raccomanda la pneumotomia o le iniezioni intratracheali di sostanze disinfettanti. Al tavolo anatomico la malattia è svelata dalla presenza di noduli (noduli verminosi), in numero vario, della grandezza variabile da un seme di miglio a un pisello o a una noce, situati preferibilmente nelle sezioni antero-inferiori del polmone, a forma di cuneo con la base rivolta verso la superficie del polmone, generalmente prominenti, di consistenza molle o dura a seconda delletà del nodulo, di colore rosso o grigio-rossastro o grigio-giallastro (broncopolmonite verminosa lobulare). Durante laccesso asmatico lindividuo ha una sensazione angosciosa di oppressione al torace e presenta atti respiratorî ansiosi e sforzati. Il decorso è molto variabile, dipende dalla virulenza dei germi, dalla resistenza del malato e dallestensione delle lesioni.


Appunti di fisiologia dell'apparato stomatognatico | FisioBrain


Pubblicato da Samuele Passigli il 19 marzo 2009 in Anatomia. Appunti di fisiologia dell’apparato stomatognatico. L’apparato stomatognatico è un complesso anatomo ...

Fisiologia Dell'apparato Respiratorio Medicina Sale

RESPIRATORIO, APPARATO in "Enciclopedia Italiana"
di Primo DORELLO - Mario CAMIS - Giovanni CAGNETO - Alessandro AMATO - Eugenio MILANI - Nino BABONI - Vittorio PUCCINELLI - Enciclopedia Italiana (1936)
Fisiologia Dell'apparato Respiratorio Medicina Sale La si diffonde in forma enzootica nei suinetti di 3-6 mesi ed è caratterizzata da uninfiammazione emorragica e purulenta della mucosa nasale ed etmoidale, Oltre che la porzione daria contenuta nello spazio morto. Quando tutto un polmone è atelettasico, Anatomia il naso è un rilievo in forma di piramide triangolare, situato sul. Prima di considerare le infiammazioni croniche del polmone, come la tubercolosi, è necessario ricordare anche quella speciale malattia che interessa bronchi e polmoni, ad andamento cronico, costituita dalle bronchiettasie. I polmoni offrono il migliore esempio di contrasto naturale perché tutto in radiologia è contrasto e limmagine radiografica è tutta basata sulla differenza di densità fra le varie parti e sulla capacità dei raggi röntgen dimpressionare più o meno la pellicola sensibile in modo da avere una certa differenza di ombre fra le varie parti. La grandezza della pressione negativa che si pu misurare mediante un manometro connesso con la cavità pleurica è funzione del grado di distensione cui sono sottoposti i polmoni e aumenta quindi nella posizione inspiratoria del torace. Avvenendo la coagulazione di questo essudato, gli alveoli sono privati daria, e il tessuto leso appare compatto e friabile nellacqua affonda.
  • MARGARIA, Rodolfo in "Dizionario Biografico" - treccani.it


    Nelle bronchiti secondarie bisogna mirare innanzitutto alla terapia causale. Nella terapia si dà molto valore alle indicazioni igieniche e dietetiche nello stadio dinvasione si ricorre alla cura derivativa o, al contrario, alle applicazioni di ghiaccio al torace in quello di essudazione si favorisce lassorbimento e larresto della formazione dellessudato, ricorrendo a diuretici e diaforetici, a composti di calcio, alla rivulsione, allautosieroterapia. Nella polmonite primitiva, il primo sintomo è dato dalla comparsa improvvisa di alta febbre seguono tosse, mucose congeste, subitteriche. In altri termini i tessuti sono in grado di ricevere più facilmente ossigeno quando sono più ricchi di co le due facce della respirazione che abbiamo ricordate e definite, linterna e lesterna, appaiono abbastanza chiare sulla base di queste proprietà del sangue. Per comodità di studio i bronchi si possono dividere in extrapolmonari e intrapolmonari.

    Si ricorda qualche esemplare di tumore vascolare sanguinante, pendulo, moriforme (papilloma), sviluppatosi dalla mucosa tracheale e asportato in vita con tracheotomia, mentre sono allopposto numerosissim gli esempî di cancri dellesofago diffusi alla trachea per contiguità di tessuto. Lascesso e la cancrena sono le infiammazioni del polmone che più spesso richiedono cura chirurgica. Praticando nella parete toracica unincisione interessante la pleura, anche in un cadavere, laria esterna penetra nella cavità pleurica ( ) e il polmone riprende il suo volume proprio. Qualche volta i caratteri strutturali dellombra ci permettono non solo di dire se il processo è pleurico o polmonare, ma anche di avanzare qualche ipotesi sulla natura per alcuni particolari caratteri dellombra 3. Dal punto di vista profilattico non si devono mai introdurre animali ammalati su pascoli indenni.

    Dal punto di vista anatomico è caratterizzata da focolai infiammatorî limitati a lobuli polmonari isolati o a gruppi di lobuli, con raccolta nei bronchioli e alveoli interessati di un essudato composto prevalentemente di epitelî di desquamazione, di globuli bianchi, di muco e di siero ricco di albumina. I polmoni, anche nella posizione espiratoria del torace, occupano uno spazio superiore a quello che sarebbe richiesto dal loro volume proprio, volume che essi per lelasticità del loro tessuto tendono a riprendere. Tra i due foglietti esiste una cavità virtuale, essendo scarsissimo il liquido che bagna le due pleure e che ha lufficio di facilitare lo scorrimento delluna sullaltra ma in casi patologici questo liquido pu aumentare notevolmente, come avviene nella pleurite essudativa. Più facile è la diagnosi radiologica delle forme nodulari metasta. Dallestremità inferiore della trachea nascono i due bronchi, uno destro e uno sinistro ciascuno di questi si dirige verso il corrispondente polmone, vi penetra attraversandone lilo e dà origine a numerose serie di ramificazioni, il cui complesso costituisce lalbero bronchiale colando nella trachea una massa liquida capace di solidificarsi e distruggendo poi con alcali o con acidi la sostanza organica, si pu ottenere lo stampo di questo albero. Per altre nozioni sopra gli effetti, sulla respirazione, della composizione e pressione dellaria inspirata e via dicendo, v. Lemorragia ha importanza assai differente se causata da una ferita della parete o da una ferita del polmone. Le più frequenti forme infiammatorie del polmone sono le infettive e tra queste si è soliti distinguere le (in cui è leso anche lapparato bronchiale e che si presentano a focolai diffusi, che spesso passano da regione a regione del polmone formandosene dei nuovi mentre altri migliorano) e la o fibrinosa (caratterizzata da un denso essudato fibrinoso che riempie gli alveoli) detta anche perché in genere interessa uno o due interi lobi del polmone. In ordine di frequenza le forme di durata effimera, acute o subacute, prevalgono sulle permanenti e tra queste ultime le banali, sostenute da gas o liquidi irritanti, sono in maggior numero al confronto delle altre derivate dalla vegetazione locale di microbî del genere di quelli della tubercolosi, della lebbra o della sifilide. Primo dorello - mario camis - giovanni cagneto - alessandro amato - eugenio milani - nino baboni - vittorio puccinelli - enciclopedia italiana (1936) ).

    MARGARIA, Rodolfo. – Nato il 15 nov. 1901 a Châtillon, in Val d’Aosta, da Giovanni e da Carolina Pelissier, dopo aver completato gli studi secondari nel collegio ...

    Respiro affannoso o affanno in adulti, neonati e bambini,...

    Il respiro affannoso (o affanno) è il sintomo di una malattia e può essere causato da diversi motivi, per esempio: Un'allergia, Un'infezione. Quando un individuo ha ...
  • 05668 Cialis Free Sale
  • 06 Nee Naade Naa Female Viagra Sale
  • 084 Shield Wiki Sale
  • 1 Logement Sanofi Diabetes Sale
  • Fisiopatologia Osteoporosis Ppt Slides Sale
  • Fit4d Diabetes Insipidus Sale
  • Fitosteroli E Colesterolo Alto Sale
  • Fivasa Pentasa Generic Availability Sale
  • MENU
    NEW